Incubatori Invitalia: agevolazioni alle Start-up

Pubblicato il 23 gennaio 2014 · Start Up Innovative

Invitalia-IncubatoriIl Ministero  dello  Sviluppo  Economico (MiSE) ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando per l’erogazione di agevolazioni alle imprese insediate – o da insediare – presso gli incubatori della rete di Invitalia, centri integrati di sviluppo dell’imprenditorialità che supportano l’avvio e lo sviluppo di Start-up nei primi anni di attività.

Possono  presentare  domanda  di  agevolazione  le  micro  e  le  piccole  imprese:

  • già  insediate  in  uno  degli  incubatori  della  Rete di Invitalia,  in  regola  con  gli  obblighi  nei  confronti  del  soggetto gestore dell’incubatore;
  • la  cui  domanda  di  insediamento  in  uno  degli  incubatori  sia  già  stata  presentata  al  soggetto gestore.

Le risorse disponibili per l’attuazione delle Misure agevolative previste dal Bando Fondi incubatori Invitalia ammontano complessivamente a € 5.145.457.

Le agevolazioni saranno erogate da Invitalia nella forma di contributi a fondo perduto, concedibili fino a concorrenza del 65% delle spese d’investimento ammissibili e fissate nel limite massimo di 200.000,00 euro per ogni domanda. Le agevolazioni, inoltre,  possono  essere  cumulate  con  altre  agevolazioni  finanziarie  pubbliche  concesse  sia precedentemente,  sia successivamente alla deliberazione di ammissione, esclusivamente entro i limiti e nei termini consentiti dal de minimis.

Sono finanziabili i programmi  di  investimento  promossi  nei  seguenti settori:

  • Attività manifatturiere
  • Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata, limitatamente agli impianti alimentati da fonti rinnovabili o assimilate, con potenza non superiore a 50 MW elettrici ( per impianti alimentati da fonti assimilate a quelle rinnovabili si intendono: quelli di cogenerazione, quelli che utilizzano calore di risulta, fumi di scarico ed altre forme di energia recuperabile in processi e in impianti, quelli che utilizzano scarti di lavorazione e/o di processi e quelli che utilizzano fonti fossili prodotte esclusivamente da giacimenti minori isolati)
  • Fornitura  di  acqua;  reti  fognarie,  attività  di  gestione  dei  rifiuti  e  risanamento
  • Trasporto e magazzinaggio
  • Servizi di informazione e comunicazione
  • Attività  professionali,  scientifiche  e  tecniche
  • Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
  • Istruzione
  • Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
  • Attività  delle  lavanderie industriali

Le domande di agevolazione potranno essere presentate esclusivamente per via elettronica a partire dal 3 aprile 2014, utilizzando la procedura informatica che sarà disponibile sul sito internet  https://incentivincubatori.invitalia.it.

Almeno  30  giorni  prima  dell’apertura  dello  sportello  sarà  disponibile,  in  un’apposita  sezione  del  sito internet di Invitalia, la modulistica predisposta dall’Agenzia, i cui schemi e contenuti saranno parte integrante  della  domanda  da  trasmettere  secondo  le   modalità  indicate  nella  citata  procedura informatica.

La documentazione può essere scaricata cliccando qui

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

InResLab


©RIPRODUZIONE RISERVATA


Contattaci per saperne di più